Leadership per il cambiamento. Pensare da leader, agire da leader

La Vorwerk è un’azienda tedesca familiare e plurisettoriale gestita da manager presente in 79 paesi e 4 continenti ha 12.000 dipendenti e 640.000 agenti nel mondo.

È nata 100 anni fa come produttrice di tappeti poi alcuni ingegneri hanno creato il primo aspirapolvere facendo girare al contrario il motore di  un grammofono. Il business principale è la vendita diretta nata sull’intuizione di un membro della famiglia. L’azienda ha un business fuori dalla Germania del 70% e Vorwerk Italia è il secondo paese per fatturato dopo la Germania.

È pluri -settoriale perché ci occupiamo di cucina con il famoso Bimby, di tappeti modulari, di distribuzione di acqua, di cosmesi, di bricolage, di finanza con l’occhio attento a nuovi business da inserire nel portafoglio.

vorwerk2Esistono diversi modi di intendere la leadership a me piace pensare ad un ruolo che ha a che fare con progetti, persone e cambiamenti per l’azienda. Per me la leadership è legata al cambiamento più che alla gestione.
Ho imparato alcune cose:

  1. Considerarsi tutti i giorni come se fosse il primo giorno in azienda, cercando di non sedersi e con la consapevolezza che anche oggi c’è qualcosa da imparare.
  2. Stare all’erta sui cambiamenti: noi con Bimby abbiamo un’esperienza particolare perché i nuovi modelli sono dotati di connessione e ci possono fornire feedback su abitudini, uso salute in cucina. Questo è un avamposto che deve insegnarci come interagire con i millenials per ampliare la possibilità di vendita. Questo è solo un esempio per dire che anche se Folletto Italia continua a crescere sulla vendita one to one, non dobbiamo essere pronti con alternative di vendita.
  3. Significa quindi saper rischiare ovvero immaginare lo scenario maggiormente negativo che può capitare nel business e avere sempre pronto un piano B
  4. Essere capaci di diffondere mission, cultura e valori dell’azienda. Non è scontato. Spesso sono cose che non escono dalla testa del top manager, mentre un buon leader deve saper ingaggiare le persone su questi valori, altrimenti rimane solo il compito che, senza motivazione, serve a poco.
  5. E’ importante anche dotarsi di strumenti di comunicazione interna ed esterna ove poter scrivere la mission e i valori con un layout grafico accattivante in cui, oltre al codice etico siano descritti tutti gli obiettivi che l’azienda vuole perseguire.
  6. Bisogna uscire dall’ufficio per incontrare le persone, andare a vedere cosa fanno dove lo fanno anche se non si è più esecutivi. Nelle nostre aziende c’è troppo distacco tra vertice e base, spesso chi è al vertice non si alza più dalla sua poltrona per incontrare e capire le persone.
  7. Non lasciar depositare i problemi, ma affrontarli appena emergono
  8. Guidare il cambiamento sapendo distinguere e gestire la resistenza al cambiamento legittima da quella di comodo che diventa immobilità e boicottaggio. Nel nostro campo la vendita diretta sarà un asse portante anche in futuro ma con caratteristiche più social e quindi anche con skills diverse dalle attuali, oggi la nostra forza vendita è autoreferenziale perché è un eccellenza ma anch’essa va orientata al cambiamento
  9.  Implementare sistemi di incentivazione legati oltreché alla performance, alla responsabilizzazione e alla capacità di far crescere talenti.

Per me è stato facile interpretare la leadership in questo modo perché sono entrato da consulente per guidare l’azienda verso alcuni cambiamenti e nella mia esperienza ho fissato alcuni punti che possono sembrare banali, ma in una azienda di successo che continua a consolidare e a implementare i suoi risultati è più facile una leadership della gestione piuttosto che del cambiamento, ma nel contesto VUCA in cui ci troviamo nessuno si può sedere.

Fabio-Leoni

 

Fabio Leoni è Amministratore Delegato di Vorwerk Folletto and Contempora.
Guarda le slide utilizzate da Fabio Leoni

Estratto dell’intervento di Fabio Leoni
Leadership per il cambiamento. Pensare da leader, agire da leader”
6 ottobre – Persone e Performance Emme Delta Group
sintesi di Lucia Piacentini – Emme Delta